Annunci del sito

I PIANETI

 
Picture of Alberto Conti
I PIANETI
by Alberto Conti - Saturday, 12 October 2019, 3:36 PM
 

Nell'antichità, come rivela l'etimologia del termine pianeta (in greco antico πλάνητες ἀστέρες plànētes astéres, stelle vagabonde[2][3]), venivano considerati tali tutti gli astri che si spostavano nel cielo notturno rispetto allo sfondo delle stelle fisse, ovvero la Luna, il Sole, Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno,[4] escluse le comete, che venivano considerate fenomeni atmosferici.[5]

Nel XVI secolo, con l'affermarsi del sistema eliocentrico, divenne chiaro che Luna e Sole non condividevano in realtà la natura fisica e le caratteristiche orbitali proprie degli altri pianeti, e che anche la Terradoveva essere inclusa nel novero dei pianeti.[6]

Nel 1781 venne scoperto Urano[7], il primo pianeta che non era noto agli astronomi greci. Nei successivi 150 anni sarebbero stati individuati, in successione, altri due pianeti, Nettuno[8] e Plutone; quest'ultimo è stato annoverato tra i pianeti, dalla scoperta, nel 1930, fino al 2006, anno in cui venne promulgata la nuova definizione di pianeta.[9]

A partire dal 1801, inoltre, vennero progressivamente scoperti oltre centomila corpi di dimensioni subplanetarie, orbitanti attorno al Sole principalmente nella regione di spazio compresa fra l'orbita marziana e quella gioviana (la cosiddetta fascia principale); sebbene in un primo tempo designati come pianeti, questi corpi, in virtù del loro numero sempre crescente, vennero presto definiti come una classe di oggetti a sé, gli asteroidi.[10] Fra di essi, solo poche decine sono caratterizzati da una forma approssimativamente sferica.